Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

4000 miglia attraverso il New England
Pagine: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10


17 OTTOBRE – LUNEDI'
North Conway, NH - Gloucester, MA (210 ml)

Oggi percorriamo la KANCAMAGUS HWY (NH 112), dal nome di un capo tribù indiano, nota come una delle strade più famose del New Hampshire e descritta in tutte le guide. Si snoda per 34,5 miglia (56 km) attraverso i boschi di aceri e betulle della WHITE MOUNTAINS NATIONAL FOREST da Conway a Lincoln. Nel 1684 circa, Kancamagus (il “Senza Paura”) assunse il ruolo di sagomon (capo) della confederazione Pennacook delle popolazioni native americane della regione. Kancamagus si prodigò in tutti i modi per mantenere la pace tra le popolazioni indigene e i coloni europei, ma le continue provocazioni da parte dei bianchi alla fine lo convinsero a combattere per cercare di liberare la regione dagli invasori. Tuttavia nel 1691 Kancamagus e i suoi seguaci furono costretti a fuggire verso nord. Il cartello ci conferma di essere sulla strada giusta. Importante : per sostare nelle aree apposite è necessario avere pagato un pedaggio ed esporre il ticket sul parabrezza a meno che non si possieda la tessera dei parchi “golden eagle” , questo perché questa zona è considerata parco nazionale.

Ci fermiamo prima al Saco River per vedere le lower falls, poi attraverso un sentiero nel bosco raggiungiamo le Sabbaday Falls poi ci fermiamo al Pime Overlook per ammirare il paesaggio della vallata, c’è un’aria che pela!, Arriviamo al passo (874 m) ma non vediamo niente perché le nuvole coprono tutto. Scendiamo dall’altra parte e raggiungiamo la cittadina di Lincoln. Prendiamo la I-93 verso sud (le previsioni mettono bel tempo nel sud del New Hampshire). Ci fermiamo in un’area si sosta per pranzare. Il tempo è bello. C’è un bel sole. Destinazione AMERICA’S STONEHENGE, il sito preistorico più antico del nord america. Pare che sia uno dei più antichi complessi creati dall’uomo da queste parte dell’Atlantico: 12 ettari punteggiati di pietre in posizione verticale, mura e camere di pietra. Archeologi, storici e astronomi hanno discusso per decenni sulle origini del sito e l’hanno attribuito a tutti, dagli antichi greci agli alieni.

Oggi una delle teorie più accreditate afferma che siano state delle tribù native americane a costruire questo complesso megalitico che funzionava come un gigantesco calendario per misurare i moti del sole e della luna. Gli scavi hanno portato alla luce molti antichi resti attribuiti a un periodo che va da 3.000 a 4.000 anni fa. Si trova quasi al confine con il Massachusetts a sud di Concord. Dopo la visita ci dirigiamo verso la costa non sappiamo bene dove andare perché c’è sempre l’incognita previsioni del tempo. Finiamo a Gloucester nello stesso motel della nostra prima settimana, il Sea Lion Motel (83$). Facciamo altri due passi al MAN ON THE WHEEL, in cielo c’è una luna splendente che cerchiamo di fotografare e non siamo i soli. Studiamo il da farsi e programmiamo di andare verso Cape Cod: quindi domani mattina ci dirigiamo a sud di Boston per poi finire eventualmente a Wrentham. Ma...

18 OTTOBRE – MARTEDI'
Gloucester, MA - Millinocket, ME (320 ml)

Partiamo da Gloucester abbastanza presto ma dopo 1 ora abbiamo percorso pochissima strada e siamo fermi sulla I-95 SOUTH. Siamo ancora abbastanza lontani dal centro di Boston e se questo è il traffico non ci passa più. Rocco ha una proposta: andiamo a vedere la Pemaquid Peninsula, in direzione opposta. Non me lo faccio dire due volte e in due e due quattro stiamo già percorrendo la I-95 NORTH a noi ormai familiare (è quella che abbiamo percorso per andare a Bangor). La Pemaquid Peninsula si trova in Maine. I depliant che avevo li ho buttati pensando che non ci saremmo tornati quindi appena entriamo nello stato del Maine ci fermiamo al VISITOR CENTER. Qui troviamo ogni tipo di informazione sullo stato e a Rocco capita tra le mani un depliant che non può fare a meno di sorvolare: escursioni per vedere le alci (con eventuale rimborso nel caso non se ne incontrino). Al ranger di turno chiediamo informazioni sulla Pemaquid Peninsula, ci facciamo anche indicare l’uscita da prendere poi però…. Quando siamo in macchina cominciamo a pensare alle alci, soprattutto al fatto che abbiamo visto solo delle alci femmine, sarebbe bello vedere anche l’alce maschio, bull moose.


Pagine: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10







[Utenti collegati in questo momento: 134] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore