Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

4000 miglia attraverso il New England
Pagine: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10


Non vorremmo più andar via ma gli alci ad un certo punto si allontano e quindi dobbiamo salutarli. Siamo ancora visibilmente emozionati per l’incontro. Rientriamo alla base. Scatto una foto ricordo di Dan con Rocco (lui ne ha vuole fare una a noi: da dimenticare!). Gli facciamo vedere anche qualche foto scattata e chiede di potergliele inviare una volta arrivati a casa (non abbiamo il cavetto per scaricarle adesso). Su richiesta ci consiglia di percorrere la strada che porta al Baxter State Park per vedere il foliage. E’ proprio quello che facciamo e non ce ne pentiamo anzi siamo molto soddisfatti. E’una giornata stupenda e i colori delle foglie sono splendenti. Un tappeto di foglie ricopre la strada. Rocco scatta foto a modulo continuo. Naturalmente siamo solo noi e la natura. Visto che non passa nessuno decido di guidare un po’ ma stò molto scomoda. Prima di lasciare Millinocket decidiamo di fermarci al Tourist Information a far vedere le foto alla signora Brenda che ci ha prenotato l’escursione.

E’ molto contenta di vederci e allo stesso tempo è meravigliata per le alci che abbiamo visto. Anche lei ci chiede di inviarle le foto, potrebbe usarle per il depliant del prossimo anno. Siamo un po’ tristi perché dobbiamo lasciare questo posto incantevole, ma allo stesso tempo molto soddisfatti del nostro viaggio che sta volgendo al termine. Riprendiamo la tanto amata I-95 SOUTH, la nostra meta è North Conway, New Hampshire, al gestore del motel, il Junge's Motel (65$) abbiamo detto che probabilmente saremmo tornati e così è stato. Arriviamo verso sera, si ricordano di noi, raccontiamo del nostro incontro con le alci. Il viaggio è stato lungo per adesso scarichiamo i bagagli e ceniamo. Domani vogliamo visitare il Mount Washington, tempo permettendo, percorrendo la strada panoramica che si snoda a nord per poi ripercorrere la Kancamagus, sempre tempo permettendo (l’altra volta era brutto tempo e dal passo non abbiamo visto niente perché era coperto dalle nuvole) e poi dirigerci verso il Lake Winnipesaukee , visitando il Castle in the Clouds. Buona notte.

20 OTTOBRE – GIOVEDI'
North Conway, NH - Weirs Beach, NH (200 ml)

Il Mount Washington non dobbiamo proprio vederlo! Quando partiamo da North Conway il tempo è bello ma appena ci avviciniamo alle montagne, cambia improvvisamente. C’è un forte vento, sembra quasi che venga giù qualcosa di ghiacciato e la strada è bianca. Ci fermiamo al VISITOR CENTER dove ci scaldiamo anche un po’. Compriamo le ultime cartoline e anche tutti i francobolli. Il posto è frequentato da scalatori e arrampicatori. Arriviamo quindi fin sotto alla montagna ma non saliamo. Proseguiamo poi il percorso nelle White Mountains e il paesaggio è molto bello, cambia anche il tempo. La I-93 fa parte dell’itinerario ma non sembra affatto una interstate. Arriviamo a Lincoln e prendiamo la Kancamagus (questa volta al contrario). C’è un gran bel sole ma è anche un gran freddo.

Io sono un po’ stanca, sarà perché in queste ultime mattine ci siamo alzati molto presto per sfruttare al meglio questi ultimi giorni. Nel primo pomeriggio arriviamo al castello ma scopriamo, con dispiacere, che ha chiuso qualche giorno prima per la stagione invernale. Non importa, tanto questa strada l’avremmo dovuta fare comunque per arrivare al Lake Winnipesaukee. Arriviamo prima a Meredith, località turistica sul lago, molto caratteristica e attiva. Nel tratto di strada che unisce Meredith a Weirs Beach troviamo da dormire in un motel molto carino con vista sul lago, il Grand View Motel (70$), per la nostra ultima notte di viaggio nel New England. A Weirs Beach c’e’ una spiaggia balneabile, ad oggi deserta. C’è solo una ragazza che si dondola sull’altalena ricordando forse dei bei giorni passati insieme agli amici o al suo amore lì al lago. A farle compagnia c’è qualche gabbiano (non sono mica piccoli!).

Tutti gli edifici sono chiusi, l’alta stagione ormai è passata ma è facile immaginare come d’estate questa località sia molto affollata e molto più viva. E’come andare al mare d’inverno in una bella giornata. Mentre facciamo qualche foto vediamo arrivare il “Mount Washington” un battello che porta i turisti a fare il giro del lago. Facciamo poi una visita anche a Meredith e qui riusciamo a spedire le cartoline direttamente dal post office. La vacanza stà giungendo al termine e ormai il pensiero è rivolto all’allestimento bagagli, che non sarà una cosa semplice come sempre accade al ritorno di un viaggio. Considerando che le valige saranno già belle che pronte, il programma di domani sarà: partenza abbastanza presto per l’aeroporto di Boston con sosta a Salem, la cittadina delle streghe, che è stata la nostra prima tappa all’inizio del viaggio.


Pagine: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10







[Utenti collegati in questo momento: 128] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore