Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

VIAGGIO ARIZONA UTAH NEVADA CALIFORNIA E NEW MEXICO


Questo viaggio che vado a raccontare è stato percorso in 22 giorni visitando 11 parchi e attraversando 5 stati.
L’ avventura comincia da Milano Malpensa, un viaggio con la compagnia KLM, primo scalo Amsterdam. L’arrivo negli USA via Detroit è a Phoenix in Arizona.
In questa città costruita in mezzo al deserto, affittiamo l’auto che ci porterà in un giro On de Road. Prendiamo la I17 direzione nord. Una breve visita a Flagtaff, graziosa cittadina, crocevia della mitica Route 66.(la mitica strada del sogno e dell’evasione degli anni 50/60 che partiva da St Louis e arrivava a Los Angeles.)
Proseguiamo verso nord percorrendo la US180 arrivando nel tardo pomeriggio a Tusayan, un piccolo paese che si trova alle porte del Grand Canyon.
Qui si può pernottare in uno dei motel vicino all’aeroporto turistico sulla Main Street. Oppure per chi ama la natura può usufruire di un campeggio che si trova all’interno del parco. Uno spettacolo emozionante a perdita d’occhio.

Con il tuo cuore ti immergi nei nelle anse scavate dal tempo e dal maestoso Colorado River, il quale a occhio nudo(data la lontananza) assomiglia ad un rigagnolo.
Visitando le numerose terrazze sembra di essere in cima al mondo. Volevamo percorrere la discesa fino al fiume a dorso di mulo, ma abbiamo dovuto rinunciare a causa delle lunghe attese per un posto libero.

Il giorno successivo partiamo in direzione est, meta la Monument Valley. Costeggiamo per un breve tratto il Grand Canyon percorrendo la US 64 (Navajo RD) ,incrociando dopo 80 km la US89. La percorriamo verso nord fino all’incrocio dellaUS160.
Dopo 2,30 ore di viaggioarriviamo a Kayenta. L’unico paese che si trova nelle vicinanzedella Monument Valley. Nel giro di parecchie miglia si trovano solamente 2 motel.

Siamo fortunati e con 120$ troviamo da dormire. Il mattino successivo percorriamo la US 163N, con l’emozione di poter visitare i luoghi dei Nativi enello stesso momento scene di numerosi film Western .Un cartello lungo la via ci annuncia che stiamo entrando nello stato dello Utah.

Ed eccoci alla Monument Valley  Presso il VisitorCenter vi sono parecchi Indiani che con le loro Jeep invitano i turisti ad un tour organizzato.
Noi optiamo per un tour con la nostra auto, lungo le pendici di queste maestose rocce . Un particolare curioso è che l’ingresso è gratuito.(l’unico parco da noi visitato) Percorriamo un percorso obbligatorio ai piedi di questi spuntoni di roccia alti circa 300metri che si erigono in mezzo ad un deserto di terra rossa.
Senz’altro il più bello ed emozionante spettacolo naturale che a posteriori ricordo.


Pagine: 1, 2, 3, 4





[Utenti collegati in questo momento: 103] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore