Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

Viaggio a New York


La Statua della Libertà
Il nostro viaggio parte mercoledì 10 maggio : due giorni prima del mio trentesimo compleanno decidiamo di partire per New York, per festeggiare alla grande una tappa fondamentale…più vecchia? No, solo più grande! Siamo già al secondo viaggio nella città che più di ogni altra ti lascia senza fiato, nel giro di sei mesi dalla prima visita non abbiamo saputo resistere più a lungo! Il volo è organizzato dalla Air France, partenza comoda da Torino aeroporto di Caselle alle 10.25 di mercoledì.

10/05/2006

Cambio a Parigi Charles De Goulle ed arrivo previsto in New York alle 15.05. Il check-in è stato effettuato da una gentile hostess della compagnia, che ci ha inoltre spiegato come arrivare allo scalo di partenza per New York da quello in cui saremmo arrivati a Parigi: ci aveva in realtà prospettato la necessità di usufruire del servizio navetta che dallo scalo di arrivo ci avrebbe portato a quello di partenza ma non è stato necessario, abbiamo corso (causa ritardo dell’aereo, non nella partenza bensì nello spostamento dalla zona di atterraggio a quella del baggage claim!), è vero, ma il tragitto si può fare benissimo a piedi.

Il viaggio intercontinentale è stato piacevole, allietato dall’aperitivo a base di salatini e champagne e dal pranzo, posti relativamente comodi e personale di servizio gentile e disponibile. Piuttosto rapido ed indolore è stato il passaggio alla dogana, con il controllo dei documenti, il sorriso alla videocamera che immortala la faccia stanca dalle ore di viaggio e il dito impresso nel vetrino elettronico. Dall’aereoporto di JFK di NY alla nostra destinazione avevamo prenotato il servizio supershuttle (prenotazione effettuabile tramite carta di credito ): all’uscita dall’aereoporto dirigetevi verso il banco informazioni, c’è a disposizione un telefono con il numero da digitare, basta dare il codice prenotazione alla centralinista ed entro venti minuti arriva il bus navetta. Nell’attesa, date un’occhiata agli opuscoli sparsi negli espositori nell’area informazioni: ci sono sempre buoni sconto per teatri, negozi e visite guidate ai musei vari. Da JFK all’Upper East Side (comunque zona centrale) abbiamo pagato $ 30,00 in due. L’unico inconveniente è il traffico, che alle quattro del pomeriggio è infernale! In questi giorni nella metropoli siamo stati ospiti di una cara amica, che vive nell’Upper East Side, una zona molto bella e piuttosto centrale, vicina al Central Park, ricca di locali e ristorantini che sono in grado di accontentare ogni voglia di cucina etnica e a qualsiasi ora del giorno e della notte. Numerose sono inoltre le compagnie di noleggio vetture, se volete allontanarvi per un giorno dal caos cittadino e recarvi per una gita fuoriporta magari nel super sciccoso Hampton.

Arrivati alla nostra casa per questa settimana, posati i bagagli e ritemprateci le stanche membra con una bella doccia, usciamo verso le sette in compagnia della nostra amica e andiamo subito a rifocillarci in un ristorantino americano che si trova nell’86 str. io mi sono deliziata con una bella frittata (enorme) e Raoul con un club sandwich al tacchino, i nostri amici hanno preso salmone (di gran moda nei locali, c’è ovunque) ed una insalata Tot. Cena : $ 15,00 a testa mancia compresa (niente bibite, solo acqua, che in tutti i ristoranti viene servita gratuitamente e i bicchieri vengono sempre riempiti da personale apposito!).


Pagine: 1, 2, 3, 4, 5







[Utenti collegati in questo momento: 80] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore