Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

Los Angeles - Knott's Berry Farm


L'entrata di questo parco (sconosciuto a molti) è dedicata ai bambini che possono incontrare Snoopy e gli altri personaggi dei Peanuts, dare da mangiare agli animali e divertirsi con numerose giostre.
Nella foto i totem all'uscita del parco, anzi, all'uscita della Ghost Town.

Ecco Calico, la ghost town all'interno del parco. E' riprodotta nei minimi particolari, sembra di essere veramente nel Far West. Soprattutto durante il giro sul treno, quando improvvisamente si viene 'attaccati' da due banditi con tanto di fazzoletto sul viso e pistola... Tutto mooooolto realistico.

Come al solito attacco bottone con tutti...potevo lasciarmi scappare due 'arzilli' cow boys come questi? Naaaa...
E così è stato...qualche ciacola con loro e qualche ciacola anche con le 'donnine' del saloon...anche se non erano molto loquaci...;-)

Dall'esterno sembra la scuola di 'Una casa nella prateria', vi ricordate? Piccola, carina, con 3 gradini davanti...anche se dentro è molto più piccola.
All'interno, oltre ai soliti banchi, sedie, lavagna ecc. ecc., c'era anche la 'maestra'...che per l'età che aveva poteva benissimo essere la vera maestra di quel periodo...

Poi c'era lo show di due stuntmen...non si capiva molto per la verità, visto che parlavano moooolto stretto per le mie conoscenze...però è stato carino, anche se alla fine c'è scappato il morto...;-)
Il palco e la platea erano un vecchio fortino e la gente assisteva allo show all'interno di diligenze.

Oltre al giro in treno, si può fare anche il giro in diligenza...stavolta senza assalti da parte dei banditi. Sono divertenti gli avvertimenti che venivano dati alle persone che viaggiavano in diligenza a quel tempo.

Per 2$ viene data la possibilità di cercare l'oro in questo preciso punto....bah

Dopo aver girato in lungo e in largo per la città fantasma, siamo stati attratti dal cartello che pubblicizzava la vendita di 'corn dogs' e lo slogan era: Tasty Italian Cheese Sticks. La domanda è: chi ha mai visto in Italia cose di questo tipo??? Mah...
Abbiamo poi deciso di 'fulminarci' una ipercalorica (ovvio, era buona) 'Funnel Cake'....che esperienza!


Approfondimenti

La nascita di questo parco è stata del tutto casuale: il sig. Walter Knott era un onesto lavoratore che faceva fronte alle avversità con la sua forza di volontà e che ben presto divenne famoso. Il suo segreto era il 'boysenberry', un nuovo genere di bacca dolce, succosa e piena di sapore.

Walter Knott non era però l'inventore del frutto ottenuto da un incrocio fra una mora, un lampone rosso e un 'loganberry'. Il Boysenberry è stato chiamato così in onore del suo 'creatore', Ralph Boysen, il quale pensava che il suo esperimento fosse un fallimento, almeno finchè il sig. Knott non iniziò a 'lavorarci personalmente'. Knott ottenne così l'autorizzazione a salvare le poche coltivazioni di bacca lasciati dal Sig. Boysen, trasferendoli nella sua piccola fattoria a Buena Park.

Le coltivazioni iniziarono a diventare numerose ed erano l'ingrediente principale di tutte le marmellate, gelatine e torte che diventarono velocemente il biglietto da visita della Knott's Berry Farm.

In molti arrivavano da diverse parti del paese per provare questa nuova 'bacca' e la moglie, pensando che la gente potesse essere affamata, iniziò a servire una ricetta di sua creazione, un piatto a base di 'pollo fritto' servito in piatti 'cinesi' (regalo di nozze) che ebbe un notevole successo.

Il passaparola è sempre stato un ottimo modo di farsi pubblicità e ben presto il 'ristorante' della piccola fattoria divenne troppo piccolo per far fronte alle numerose richieste.

Nel 1936 il ristorante fu' nuovamente ingrandito ma nonostante tutto la fila dei clienti toccava fino alle 4 ore di attesa, anche perchè era l'unico ristorante dove si mangiasse così bene e a così basso prezzo. Per ovviare a questo inconveniente, Mr. Knott pensò all'idea di intrattenere i clienti in attesa del loro turno, con qualcosa che facesse riferimento al vecchio west e ai pionieri che lo resero famoso a tutto il mondo. Prese quindi corpo l'idea della Ghost Town.

Vennero quindi introdotti edifici autentici provenienti da Prescott (Arizona); il primo fu l'hotel Old Trails, all'interno del quale si svolgeva lo show ispirato allo spirito pionieristico del vecchio west, e successivamente una vecchia scuola del Kansas, il 'laboratorio' di un maniscalco, un carcerato chiamato 'Sad Eye Joe' e molti altri.

La Ghost Town era a disposizione dei clienti del 'ristorante' e il suo scopo, oltre quello di intrattenerli era anche quello di 'educarli' sulla storia del vecchio west. Ed è così ancora oggi, soprattutto grazie ai pochissimi cambiamenti subiti durante gli anni.

E' stata successivamente costruito un ottovolante interamente in legno (Ghost Rider) che è tuttora il più grande del suo genere.
Per il vostro shopping, ma anche per mangiare, potrete addentrarvi nel California Marketplace.

Il 'Fiesta Village' invece è la 'zona messicana' del parco, costruita sotto il vigile controllo della sig.ra Knott.


Related Links


Foto


Camp Snoopy


Totem


Calico Ghost Town


Nel treno


I cowboys e...


...le loro 'donnine'


La scuola, fuori...


...e dentro


Lo show degli
stuntmen



Il 'palco' dello show


Il giro in diligenza


Alla ricerca dell'oro


Corndogs...bah!


Funnel Cake







[Utenti collegati in questo momento: 130] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore