Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

Las Vegas, Death Valley, Ely, Zion, Los Alamos, Mesa Verde, ...


Itinerario: LAS VEGAS (NV) - DEATH VALLEY (CA) - RACHEL (NV) - CATHEDRAL GORGE (NV) - ELY (NV) - GREAT BASIN (NV) - CEDAR CITY (UT) - KOLOB SECTION (UT) - ZION (UT) - HORSESHOE BEND (AZ) - PAGE (AZ) - BETATAKIN (AZ) - KAYENTA (AZ) - MONUMENT VALLEY (AZ - UT) - GOOSENECKS (UT) - CHINLE (AZ) - CANYON DE CHELLY (AZ) - WINDOW ROCK (AZ) - FOUR CORNER'S (AZ - UT - CO - NM) - SHIPROCK (NM) - AZTEC RUINS (NM) - FARMINGTON (NM) - LOS ALAMOS (NM) - BANDELIER (NM) - TAOS (NM) - SAN LUIS (CO) - GREAT SAND DUNES (CO) - DURANGO (CO) - MESA VERDE (CO) - HOVENWEEP (UT) - BLANDING (UT) - NATURAL BRIDGES (UT) - CAPITOL REEF (UT) - TORREY (UT) - BRYCE CANYON (UT) - CEDAR BREAKS (UT) - CEDAR CITY (UT) - LAS VEGAS (NV).

Statistiche: percorsi circa 6000 km in fuoristrada e circa 250 km a piedi.

Note: Data la tipologia del tour (trekking molto faticosi di vari km anche in quota, e con passaggi esposti su via attrezzate e non) parte dell'itinerario da me fatto non è adatto al turista "mordi e fuggi", ma solo per persone con buone capacità di adattamento a quote superiori ai 3000 mt.


2 Settembre

Full immersion ex abruptio sotto le forche caudine di Las Vegas - notte illuminata a giorno o giorno illuminato a notte? Intrufolati nel flusso sudaticcio dei bipedi senzienti rapiti dalle luci come falene. Più osservo Las Vegas più mi stupisco di stupirmi. Briefing con gli altri partecipanti al "tour".


3 Settembre

Via da Las Vegas, nel monumento promosso a parco dal poco accattivante nome di Valle della Morte, tanto tutti prima o poi….veduta mozzafiato, soprattutto per la macchina, da Dante's View assolutamente da non mancare pena la scomunica. Capatina al mitico Zabrieskie, poi Badwater e Artist's Drive con la stupefacente arrampicata per godersi la tavolozza dell'Artist's Palette. Questa sassaia caleidoscopica dal cuore lattiginoso ha in sovrappiù un "sahara" in miniatura incastonato tra picchi arditi, attenzione a non calpestare i poveri "rattlesnakes" tanto educati da avvisare prima di azzannarti. Molto simpatica l'escursione da sotto il livello del mare californiano ai picchi del Nevada della "ghost town" (meglio "boom town") nomata Rhyolite dove un ruspante vecchietto informa il turista con profusione di dettagli, materiale e soprattutto gratis. Il calore della zona è decisamente scoraggiante a qualsiasi attività fisica, non rimane che tuffarsi nella pool dello Stovepipe Wells.


4 Settembre

Alzarsi all'alba per raggelare le dune su Velvia, paesaggio cangiante, delicatamente impressionista con sovrappiù di luna piena. Camminata su dune odorose di pioggia notturna poi scarrozzata solitaria a magnifico cratere vulcanico detto "Ubehebe" davvero possente e piccolo trail a cratere minore bordeggiando spettacolarmente su colate laviche inopinatamente aggraziate da fioritura alpina multicolore.

Poi castello moresco pacchianamente assurdo, kitsch e quant'altro ovvero la parte bizzarra dell'american dream condito in salsa campanule bianche, palmeto e quant'altro. Magnifici panorami, highway a perdita d'occhio in una tavolozza cromatica perennemente azzerata e rielaborata dalle nuvole (Ah! Le nuvole).

Finalmente Rachel, Area 51, "Black Box" (ora White Box), Mulder e Scully, alieni (gli alieni siamo noi?). Puntatine al "Cathedral Gorge State Park" tra "badlands", "Bryce" e "Death Valley", piccolo trail dall'overlook "Miller Point", molto azzardato, scivoloso, un mondo arancione. Poi Ely tra paesaggi alpini unici e veduta di sbiego del domani: il maestoso "Wheeler Peak".


5 Settembre

Trails al Great Basin tra pini aristati, ghiacciai e laghetti alpini - belvederi e panorami indescrivibili. Tonificante camminata tra balze scoscese, "chipmooks" occhieggianti/trastullantisi con fiori, deretano di cervo in fuga poi blu! Pomeriggio in preesplorazione a "Kolob Section" verso il calar del sole, bagliori rossastri tra monolitiche formazioni rocciose …si prospetta un felice domani per "Kolob Arch Trail…


6 Settembre

Giornata memorabile - trail incantevole tra una valle di singolare bellezza - numerosi avvistamenti di fauna (tacchini selvatici, scoiattoli, serpenti) - Kolob Arch è possente e vale la fatica della ventina di km a piedi. Vedute panoramiche mozzafiato ovunque. Pomeriggio trail a Zion fino alle "Emerald Pool" con vedute di quasi pari valore alle mattutine, avvistamento di "famiglia" di cervi (mamma che allatta Bambi!!)


Pagine: 1, 2, 3





[Utenti collegati in questo momento: 107] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore