Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

Los Angeles: Disneyland


Per oggi è pianificata una visita al regno della fantasia dei piccini ma anche di molti grandi. Quel luogo che quasi tutti, una volta nella vita, hanno desiderato di poter un giorno visitare... Disneyland. Il parco tematico di Disneyland si trova ad Anahaim, nella parte Sud di Los Angeles. Lo si raggiunge in circa un'ora di macchina partendo da Calabasas, e dispone di ben tre uscite autostradali che danno l'accesso diretto all'immensa area di posteggio del parco.

Per la colazione, potete recarvi a Calabasas presso il Ristorante All Star, che si trova nella piccola zona di negozi di fronte al McDonald's. Servono colazioni abbondanti ed a prezzi ragionevoli.

Mi raccomando, prendete nota del settore del posteggio in cui lasciate la vettura. Ogni settore porta il nome di un personaggio famoso della Disney ed un numero corrispondente alla vostra fila. Marcateveli da qualche parte, se non volete spendere metà della serata a ritrovare la vostra macchina. A piedi potete tranquillamente raggiungere i cancelli d'entrata del parco.

L'accesso a Disneyland costa all'incirca 36-40$ a dipendenza di quanti buoni sconto siete riusciti a staccare dai vari prodotti locali in vendita nei negozi di Los Angeles. Sembra incredibile, eppure troverete buoni sconto per l'entrata a tutti i maggiori parchi di divertimento di LA praticamente da qualunque parte. Al motel hanno un espositore letteralmente straripante di depliants concernenti le attività interessanti della città, e praticamente su ogni depliant potrete trovare buoni sconto per l'entrata ai principali parchi della Big Orange.

A Disneyland vi sono diverse cose da vedere, tanta giostre da fare e molti spettacoli da guardare. Una cosa però resta fondamentale. In estate il parco è aperto dalle nove del mattino fino a mezzanotte. Chiaramente è un bel po' di tempo per restare all'interno del parco. Per questo motivo, vi consiglio di uscire dal parco verso le 19 per andare a cena in qualche ristorante nei pressi del parco - vi sono diversi Family restaurants nei paraggi - e di rientrare solo dopo, per assistere allo spettacolo finale, che viene ripetuto due volte.

Siti interessanti:
1 - Offerte voli LUFTHANSA per gli USA by eDreams
2 - Hai una digitale? Stampa foto a 0,12 euro l'una, carta professionale Kodak
3 - Prenotazione hotel U.S.A. a prezzi discount
4 - Noleggio auto SIXT per U.S.A. e resto del mondo, SIXTI se noleggi in Italia

Non sono ammessi alcoolici, e non è permesso fumare per chiare ragioni di rispetto nei confronti dei molti bambini che affollano il parco. Tenendo bene a mente queste due regolette, riuscirete a trarre il massimo dalla vostra permanenza a Disneyland.

La notevole estensione del parco imporrebbe di visitarlo sull'arco di almeno due giorni consecutivi. Purtroppo non si ha tutto questo tempo a disposizione, quindi bisognerà cercare di agire un po' da furbi. Come tutti chiaramente capiranno, gli orari di maggior affollamento alle giostre principali sono fra le 11 del mattino e la sera alle 20. Cercate nel limite del possibile di prendere parte alle giostre principali prima delle 11 o dopo le 20 - tanto le miti temperature Californiane ve lo permettono senza problemi. Questo vi permette di evitare le code più lunghe, e soprattutto non vi costringerà a restare 40 o 50 minuti fermi sotto il sole cocente. Chiaramente vi sono delle pensiline lungo il percorso d'accesso alla giostra e dei getti di acqua finissimi che rienfrescano un po' gli astanti, ma è comunque piuttosto svervante restare impalati quasi un ora in fila ad aspettare il proprio turno per una giostra di 5 minuti.

Per il pranzo, vi consiglio caldamente di evitare il mezzogiorno, ma di recarvici piuttosto verso le 13. Solitamente, quando mi trovo a Disneyland, allora del pranzo mi reco alla giostra dei "pirati dei Caraibi" - ad Adventureland - e faccio la giostra, la quale è al chiuso, sottoterra, su una barca che si muove sull'acqua lungo un percorso prefissato, il che permette al corpo di raffreddarsi a dovere. Alla fine della giostra, si può recarsi al ristorante al coperto.

Il ristorante è semplicemnete stupendo. Si trova all'interno di un capannone buio, sul quale è priettato un cielo stellato sul quale ad intervalli irregolari sfilano stelle cadenti. L'ambientazione è simile a quella del ritrovarsi a pranzo ai bordi di una palude della Louisiana in una dresca notte estiva. Davanti a voi passa il fiume su cui scorrono le barche della giostra, immersi in un silenzio quasi totale. Sullo sfondo si nota una baracca illuminata, ed in sottofondo friniscono i grilli... roba da addormentarsi di botto!

Il menù è variato ed i prezzi ancora abbastanza onesti. Il personale è cortese e passerete sicuramente un pranzo tranquillo e rilassato, lontano dalle masse che affollano i Fast Food del parco.

Piccola nota folkloristica: sull'onda di un marketing sfrenato, anche a Disneyland è impossibile prendere parte ad una giostra senza venir alla fine della stessa convogliati obbligatoriamente attraverso un negozio di souvenir a tema sulla giostra stessa, che rappresenta proprio l'uscita obbligata dalla giostra. Mettiamo che a vostro figlio di sette anni sia piaciuta la grotta dei pirati... dubito che riuscirete ad andare via da Disneyland senza una spada di plastica acuistata per una manciata di dollari nel negozio alla fine della giostra dei pirati. E' una regola. Ogni giostra ha il suo negozio a tema.

Per motivi di protezione del copyright - ed anche perchè non ho fatto foto a disneyland - alla fine di questo capitoletto potrete trovare un link direttamente alla Homepage di Disneyland, per dare uno sguardo a tutto quello di cui trovate notizia in queste pagine.

Disneyland è suddivisa in 8 cosiddetti "mondi": Subito dopo l'entrata principale si trova Main Street USA, che riproduce una tipica strada americana dei tempi che furono, con file di negozi di ogni tipo - strapieni di souvenirs e pellicole fotografiche - su entrambi i lati della strada. Da qui parte anche il treno a vapore che effettua il giro completo del parco fermandosi alla rispettiva stazione di ogni altra sezione del parco.

In seguito troviamo New Orleans Square, che come cita il nome, riproduce una piccola parte di quella New Orleans dei tempi d'oro del Jazz.

Poco distante si trova Critter Country, ovvero la Contea degli animaletti, anche se i personaggi principali sono orsi, che mi sembrano ben lontani dal poter venir definiti "animaletti". Notevole in questa sezione del parco è la giostra denominata Splash Mountain - che da noi si chiama Tronchi sul fiume o qualche cosa in tono. Dopo una tranquilla gitarella sul fiume più o meno a cascatelle, animato da varie scenette di personaggi Disney impegnati in varie avventure, di colpo tutti gli animaletti vi saluto sventolando il fazzoletto e piangendo a dirotto, e voi vi domandate che cavolo succcede... chiaro, c'è la discesa finale, che vi garantisco che toglie il fiato. e vi strappa un urlo.

Per i più piccini, potete visitare Mickey's Toon Town, il paese dei cartoni animati di topolino. Le case sono tutte arrotondate, così come praticamente qualunque oggetto che vi si trova. Abbondano naturalmente i personaggi della Disney a spasso in questo quartiere.

Camminando arriviamo ad Adventureland, la terra dell'avventura !Qui si trovano anche la maggior parte delle giostre più divertenti, quali il safari sul fiume e la corsa sulle Jeep di Indiana Jones.

Frontierland... terra dei cowboy, abitata da tiri a segno elettronici, pistoleri, ed una folle corsa in treno sulle rocce del Bryce Canyon.

Ed Infine Tomorrowland, la terra di domani. Qui si trola la nuova giostra Space Mountain, dove un treno viene sparato a velocità notevole verso l'alto per poi ridiscendere attraverso un padiglione "spaziale" sfiorando pianteti e strisciando contro meteoriti.

Naturalmente a Disneyland vi è molto di più da visitare, ma lascio a voi la scoperta delle varie attrazioni del parco tramite il seguente link.








[Utenti collegati in questo momento: 119] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore