Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

Monument Valley National Monument


Sono sicuro che questa foto sia sufficiente per rammentarvi di che cosa stiamo per parlare... ebbene si, la Monument Valley, utilizzata come scenario naturale per chissà quanti film Western, ed ancora tutt'oggi popolata da alcuni irriducibili indiani che la abitano.

La monument Valley si trova principalmente a metà fra Utah ed Arizona, situata in una zona desertica che ai tempi della creazione delle riserve indiane il governo ha pensato bene di asegnare agli indiani Navajo come loro dimora... il che spiega perchè spesso gli indiani sono scortesi con i turisti, e li capisco bene: provate voi a venir confinati in un luogo desertico, caldissimo d'estate e ghiacciato d'inverno, con scarsa disponibilità d'acqua e dove poter coltivare qualche cosa è come fare il sei al superenalotto, e vedrete che entrerete anche voi nello spirito.

La Monument Valley si trova piuttosto distante da qualunque possibilità di pernottamento, e non possiede ne Motel ne alberghi ne tanto meno ristoranti dei quali i turisti possano usufruire. Le uniche possibilità di pernottamento sono a Kayenta, una cittadina nella nazione Navajo - così è chiamata la terra che appartiene agli indiani omonimi e che si trova principalmente in Arizona - abitata e gestita dagli indiani.

Tenete sempre in considerazione che la Monument Valley è situata a 45 miglia dal centro abitato più vicino - Kayenta, appunto - e che malgrado sia stato fatto tutto il possibile per rendere la vita facile ai turisti, dovete sempre tenere in considerazione la possibilità di incappare in qualche inconveniente o di vedere la vostra pazienza messa a dura prova. Soprattutto in estate, quando la massa dei turisti aumenta, si rischia di non trovare da dormire e di dover tornare indietro di diverse miglia fino al paese precedente.

La temperatura, in estate, gioca anch'essa un brutto scherzo, dato che sale quasi tutti i giorni fin verso ai 47 gradi all'ombra. Per tale motivo ci sposteremo dal Grand Canyon a Kayenta oggi, e solo domani mattina visiteremo la Monument Valley, visto che visitarla durante il giorno è reso praticamente impossibile dalle alte temperature.

Partendo dalla zona del Grand Canyon la mattina verso le 11 ( dopo una sana e sostaziosa colazione ed una visita al museo aereo di fronte al Motel che si triva all'incrocio fra la 64 e la 180 ) procedete lungo la 64 e rientrate nel Grand Canyon. Alla divisione della strada procedete lungo la 64 East per 50 miglia fino a quando arrivate all'incrocio con la 89 North. Imboccate la 89 Nord per 15 Miglia fino a quando si congiunge con la 160 North. Entrate sulla 160 North e percorretela per 82 miglia fino all'inrocio con la 163 North. La 163 North, dopo un paio di miglia, vi porta direttamente fino a Kayenta.

Una volta giunti a Kayenta, inizia il difficile : vi sono solamente tre Motel a Kayenta: Il Monument Valley Holiday Inn all'entrata del villaggio, il Gouldings Lodge, più avanti lungo la strada verso la Monument Valley, ed il Witherill Best Western Motel circa un miglio più avanti in direzione dell'accesso Nord alla Monument Valley. State pronti a farvi spelare di ogni centesimo che avete in tasca, perchè a Kayenta non ci vanno certo molto leggeri con i prezzi. Una stanza al Witherill costa 95 dollari a notte, ed il Motel è piuttosto semplice, quasi spartano. L'Holiday Inn offre un comfort maggiore, ma vi stanga sul prezzo della stanza, che va dai 150 ai 200 dollari a notte (ladri!!).

Anche qui, l'entrata è a pagamento, ed anche qui siamo attorno ai cinque dollari a persona. Lungo la strada che conduce al Monumento Nazionale troverete ad un certo punto un baracchino al centro della strada. Bene, fermatevi, perchè è qui che dovete pagare la tariffa d'entrata... e non come il sottoscritto che pensava che fosse solo per controllare il traffico ed è sparato via a 40 miglia all'ora, facendosi richiamare con un potente "Hey!" dalla donna Navajo nel gabbiotto. Megastincata in mezzo alla strada, prudente retromarcia, e cordiale "sorry, I didn't see you...".

Procedendo verso l'interno del parco, arriverete ad una zona di parcheggio, nella quale molte diverse società offrono la possibilità di effettuare delle gite a cavallo, che vanno da un semplice giro intorno al più vicino dei Butts - Si chiamano così le formazioni di roccia rosa che spuntano dal nulla in mezzo al deserto Navajo - fino a gite a cavallo con pernottamento nella Monument Valley. I prezzi naturalmente variano da compagnia a compagnia.

Viene inoltre offerta la possibilità di effettuare un giro guidato della Monument Valley a bordo di Jeep e fuoristrada vari, anche qui a pagamento... dipende tutto da voi: avete voglia di girare sotto il sole cocente a bordo di un veicolo aperto, attraversare prateria desertica assaggiando personalemnte dievrsi tipi di polvere che verranno sollevati dalla Jeep, ed avete voglia di ritrovarvi il sedere quadrato a furia da saltelli e ballonzoli vari? Se la risposta è no, allora restate a bordo della vostra macchina ed iniziate il giro della Monument Valley con tanto di aria condizionata.

Le strade nella valle sono tutte sterrate, e composte da una fine polvere rossa che rende la guida simile alle condizioni che da noi potete trovare in Gennaio a Zurigo, dopo una bella nevicata, ma non preoccupatevi, basta mantere la velocità costante, e poi la macchina mica è vostra, quindi che cosa ve ne frega se sbandate!

Vi sono diverse formazioni rocciose che potete visitare all'interno della Monument Valley, ma tenete sempre presente una cosa, e cioè che vi trovate nel deserto, con fitta vegetazione bassa, e che quindi da quelle parti girano anche i famosi crotali, meglio noti come serpenti a sonagli. Non aggiratevi troppo fra la verzura, se non volete fare qualche spiacevole incontro. Inoltre, restate giù dai Butts, perchè è vietato salirci sopra.

Una cosa è certa per che visita la Monument Valley, ed è che se ne ritornerà a casa con almeno una cinquantina di foto, tutte della stessa formazione rocciosa che altri milioni di turisti prima di lui hanno già fotografato, filmato, dipinto, faxato, Emailato, piccioneviaggiatorato... insomma, la Monument Valley è stupenda, ma dopo un'ora, ne avrete già abbastanza.

Ecco la formazione rocciosa conosciuta con il nome di 'le tre sorelle'. Beh, ho almeno venticinque foto di questa stessa formazione rocciosa, inquadrata e ripresa da qualunque angolo possbile ed a volte anche impossibile.

Dopo aver giracchiato un po' per la Monument Valley, siete finalmente pronti per affrontare la vostra prima esperienza di dannata solitudine in mezzo al dannato nulla della stupenda Arizona ! Procediamo quindi a passi da gigante verso la nostra gitarella fino alla Petrified Forest!








[Utenti collegati in questo momento: 129] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore