Cerca nel sito

Articoli
- Diari di viaggio
- Guide pratiche
- Storia
- Cultura
- Sport
- Cucina
Informazioni
- Dati sugli stati
- Mappe
- Bandiere
- Istituzioni
- Fusi orari
Risorse e servizi
- Gallerie fotografiche
- Webcams
- Cartoline elettroniche
- News del giorno
- Meteo
- Pagine Gialle
- Libri e CD
- Links
Community
- Forum di discussione
- Chat room
- Dillo ad un amico



AVVISO IMPORTANTE

Come forse avrai notato, USAonline.it non è più aggiornato da un bel po' di tempo, per mancanza di tempo del webmaster.

Sarebbe bello far risorgere il sito, ad esempio creando un blog multi-autore in cui italiani che abitano negli USA o che comunque ci debbano stare per un tempo prolungato (mesi o anni, per studio o lavoro) raccontino le loro esperienze quotidiane.

Se la cosa ti interessa, o se comunque hai altre idee, entra in contatto scrivendo una e-mail a mbellinaso@gmail.com

Informazioni generali sullo shopping


Nessuna vostra esperienza di shopping pre-USA può avervi preparato ad uno Shopping Mall degli USA...

Fu questo, in due righe, quello che dissi a due amici che decisero di voler visitare gli USA come viaggio di nozze e che vennero con la mia ragazza e me in vacanza per tre settimane fra Arizona, Nevada e California. Devo ammettere che, ripensandoci, quella frase era porprio azzeccata.

Mall of America, Minneapolis. Il più grande centro commerciale degli Stati Uniti d'america. Calcolate che il quadratino arancione sulla destra corrisponde alla superficie del Jumbo di Canobbio, a Lugano... All'interno di Mall of America trova addirittura posto un ottovolante - detto rollercoaster. L'intero centro commerciale ha una superficie di circa 460mila metri quadrati... immaginatevi di avere a disposizioni qualche milione di lire e solo 10 minuti per visitare Mall of America... roba da portare alla folia chiunque!

Mettete già in conto sin d'ora il mal di piedi che vi prenderà il giorno dopo, dovuto agli svariati chilometri che avrete percorso per poter vedere tutto il Mall che avrete scelto come vostro obbiettivo. Mettete anche in conto di fare la figura del bambino di quattro anni che per la prima volta in vita sua vede le giostre del Luna Park. Lucine, lucette, fontane, aria condizionata, ristoranti a cerchio lungo una piazza dove venditori vi offrono assaggini di cibi da ogni parte del mondo - siete pieni già prima di aver fatto tutto il giro - nonchè vetrine stracolme di tutte quelle fantastiche cavolate che da noi non si trovano... il gioco è fatto!

Tutti ai blocchi! Pronti! Partenza.... VIA! Shopping o morte!

Ogni cosa che potete fare come turista negli States sottostà ad alcuni piccoli trucchetti che vi possono salvare da una fine miserabile perchè non eravate al corrente su come evitare i trucchetti disseminati lungo lo vostra strada.

Fondamentale, durante lo shopping USA, sono solo tre cose, che presto diventeranno il vostro unico credo:

  • Carta di credito
  • Forza fisica
  • Scarpe da jogging

Punto 1: carta di credito

Senza una carta di credito negli Stati Uniti siete praticamente morti. Vi manca solo una degna sepoltura e qualche passante pagato per piangere finte lacrime sulla vostra tomba. Con la CC - carta di credito - potete pagare qualunque cosa, a qualunque ora, in qualunque luogo ed a praticamente chiunque.

Chiaro, parliamo di Mastercard, Eurocard e Visa, nonchè AmEx. Dubito che la vosta CC emessa dal CC del Club di Topolino e stampata su carta da fumetto abbia qualche validità.

Mettete un po' di soldi sulla vostra carta di credito prima di partire, in quanto la utilzzerete ben più di quanto non pensiate: noleggio della vettura e corrispettivo pagamento della cauzione, pagamento delle stanze d'albergo, accesso alle attrazioni ed ai parchi di divertimento, shopping massiccio, pasti, ecc.... calcolate che il dollaro è oggi intorno alle 2.100 lire.

Mettiamo che siate in due, gioavni, spensierati, belli come il sole, e che dalla vita vogliate un Lucano... ehm. Calcolate 4.000 sulla carta di credito e 3.000 in contanti, per persona, includendo che dobbiate pagare anche auto, pernottamenti e pasti, e ve la caverete alla grande.

Fatemi un favore... lasciate a casa i dannatissimi Traveler cheques. Non li accettano nemmeno ai banchi di pegno più malfamati in piena Downtown a Los Angeles! Non potete pagare nulla ad una stazione di servizio senza prima fornire tutti i dati personali, comprese le radiografie delle ultime vostre 5 visite ospedaliere ed un curriculum finanziario completo! "E se perdo la carta di credito?!" "E se mi fregano i soldi?!"... semplice, ti fai furbo, vai nella prima banca che incontri e spieghi che ti hanno fregato tutto, che sei titolare della carta di credito Tal dei Tali.

La banca chiama il numero di controllo, ed in ventiquattrore tu hai una carta nuova di zecca. Nonchè ti anticipano del denaro per superare le prime difficoltà fino all'arrivo della carta sostitutiva.

Viaggiare negli USA non è più sinonimo di rischiare da un momento all'altro di ritrovarsi una freccia indiana conficcata nel fianco mentre venite attaccati da un gruppo di pellerossa incazzati come iene. Certo i Nativi Americani sono ancora incazzati come iene con gli invasori che hanno strappato loro la terra, ma non per questo rischiate che la vostra Chevrolet venga bersagliata da frecce ed asce lungo la Highway 40 West!


Punto 2: forza fisica

Ne serve molta. Non tanto al momento dello shopping, perchè di solito lo stesso non viene mai effettuato in un solo negozio e contemporaneamente. La forza vi servirà al momento di dover comprimere la valigia per chiuderla prima del ritorno. Ed ancora più forza necessiterà il trasporto della valigia fra il luogo di riconsegna della vettura a noleggio ed il check in della vostra compagnia aerea...


Punto 3: scarpe da jogging

Chilometri. Ecco che cosa farete in abbondanza negli shopping mall aemricani mentre andate per acquisti, compere e souvenirs. I centri commerciali sono solitamente organizzati in una struttura a due o più livelli, con diversificazione pazzesca nella posizione dei negozi. Non troverete tutti i negozi di una stessa categoria nello stesso settore, ma dovrete trottare su e giù per il Mall alla ricerca di quello che cercate.


Differenze tra prodotti europei e americani

Un altro fattore fondamentale nello shopping in America sono le dimensioni di quello che intendete comperare. Diciamo che vi accordate per acquistare il necessario per fare un pic-nic il giorno seguente. Verrete presto confrontati con alcuni piccoli problemi di carattere ligistico e tecnico, più noti alle masse come USA e consumi. Esaminiamo alcune differenze di prodotti di largo consumo venduti in Europa ed i loro corrispettivi americani:
  • Patatine Chips: da noi la confezione media ruota attorno ai 160 grammi. La confezione USA è grande come un bambino di sei anni, cartella scolastica inclusa. Finire una confezione americana richiede l'impegno di una tribù di aborigeni australiani a digiuno da almeno due anni.
  • Tovagliolini di carta: da noi sono in vendita confezioni da 300 pezzi. In america sono in vendita confezioni formato "famiglia" - e prego prestare particolare attenzione a questo termine - da 5000 pezzi, in grado di pulire mani e bocca di tutti i partecipanti alla sagra della costina di un paesino dell'Abruzzo.
  • Carne: il chilogrammo di carne, in Svizzera, ruota attorno ad una media di 18.000 lire per un buon taglio. In America, nei supermercati, sono in vendita confezioni di bistecche T-Bone ( 95.-/Kg al Jelmoli di Zurigo) da tre chili per soli 7 dollari.
  • Barattolino di gelato: quello che da noi si chiama barattolino di gelato trova il suo corrispondente in America in secchielli da alcuni chili che possono facilmente venir scambiati per secchi di vernice in varie tonalità fantasia e dal dubbio valore tinteggiante.
  • Veicoli: quella che da noi è l'utilitaria per eccellenza come la 500 della Fiat, in America trova il suo corrispettivo nella Neon della Chrysler, che da noi viene già classificata come berlina.
  • Tacchino: da noi un tacchino è una specie di polletto vallespluga un po' cresciutello. Negli USA, soprattutto in occasione del Thanks Giving (Giorno del Ringraziamento), trovate delle specie di struzzi imbottiti, intonro ai 15 chili, per una manciata di dollari, se non addirittura in omaggio se acquistate merce per almeno venti dollari.
Bene. Dopo questa breve introduzione, siete ora pronti a partire per il vostro shopping selvaggio!!!








[Utenti collegati in questo momento: 52] Torna su



Mailing list
Vuoi essere informato degli aggiornamenti di USAonline.it? Iscriviti alla newsletter!



Copyright © 2007 by USAonline.it - Webmaster: Marco Bellinaso - Web Designer: Stefano Dore